Oggi su Rai Movie, ore 13:50, Pomodori Verdi Fritti alla Fermata del Treno

Condividi

 

37000

Una Pasqua televisiva ‘alternativa’, quella in arrivo su Rai Movie, canale 24, alle ore 13:50, grazie a Pomodori Verdi Fritti alla Fermata del Treno.
Capolavoro diretto da Jon Avnet e basato sull’omonimo libro di Fannie Flagg, il film è diventato nel corso degli anni un vero e proprio cult. Anche per la comunità glbtq.
Questo perché nel romanzo originale c’è un’importante storia lesbo al suo interno, nella pellicola solo velatamente accennata, tra le due protagoniste Idgie e Ruth, che Avnet aveva tramutato in ‘amiche del cuore’.
Quattro donne, quattro storie e due generazioni a confronto, tra l’America razzista e sudista degli anni ’30 e quella degli anni ’90. Meravigliose mattatrici Jessica Tandy (Oscar per A spasso con Daisy) e Kathy Bates (Oscar per Misery non deve morire), affiancate da Mary Stuart Masterson e Mary-Louise Parker.
Epocale l’esclamazione liberatoria “Towanda!”, pronunciata più volte nel corso del film dalla Bates, che non è altro che il toponimo relativo a quattro differenti città degli Stati Uniti d’America. Due le nomination agli Oscar conquistate nel 1992, ovvero quello alla Tandy come miglior attrice non protagonista e quella per la miglior sceneggiatura non originale. Tre, invece, quelle ai Golden Globes, con 119,418,501 dollari incassati in tutto il mondo.
Ricordo perfettamente la prima volta che vidi Pomodori Verdi Fritti alla Fermata del Treno. Era l’estate del 1992, al cinema all’aperto di San Teodoro. Avevo appena 10 anni, e fu amore a prima vista.