Stonewall di Roland Emmerich ha finalmente trovato una distribuzione italiana – dal 5 maggio in sala

Condividi

 

 

stonewall-poster.nocrop.w529.h835.2x

Criticato e a dir poco disastroso in patria, con meno di 200.000 dollari incassati, Stonewall di Roland Emmerich ha finalmente trovato un distributore per il mercato italiano.
Sarà infatti la Adler Entertainment a portare in sala la pellicola del regista tedesco, il prossimo 5 maggio.
Un titolo ambizioso, quello del padre di blockbuster come Stargate, The Day After Tomorrow, 2012 e Independence Day, da sempre gay dichiarato e scivolato proprio sul progetto cullato una vita intera.

Ci sono infatti momenti che segnano la Storia, senza i quali i diritti che oggi sembrano scontati semplicemente non esisterebbero: la marcia di Selma, le suffragette fino ad arrivare ai moti di Stonewall.
Stonewall è la storia di chi ha combattuto per rivendicare il diritto di noi omosessuali a non essere considerati dei criminali, segnando un momento e un passaggio che resteranno indelebili.
Protagonisti della pellicola JEREMY IRVINE, JONATHAN RHYS MEYERS, RON PERLMAN e JOHNNY BEAUCHAMP, con il primo negli abiti di un adolescente gay mandato via di casa che finisce sulle strade del village. Diventato un senza tetto, comincia a far amicizia con altri ragazzi nella sua stessa situazione e a gravitare attorno allo Stonewall Inn, finendo così in prima persona negli scontri con la polizia.

stonewall-11