31 TGLFF: oltre 80 film, più di 60 anteprime e 3 omaggi – torna il Festival del Cinema Gay di Torino

Condividi

Img_guida_lres(1)

Dal 4 al 9 maggio 2016 a Torino, come da 31 anni ormai, si svolgerà l’immancabile TGLFF – Torino Gay & Lesbian Film Festival che, come di consueto, sarà ospitato dalla Multisala Cinema Massimo del Museo Nazionale del Cinema.
L’edizione di quest’anno, sotto il claim Infiniti sensi. Precise direzioni, avrà in programma 84 film, tra lungometraggi, cortometraggi e documentari, con 8 anteprime mondiali, 1 anteprima europea e 56 anteprime italiane.
Le nazioni più rappresentate, con 18 film, sono gli USA e l’Italia, a cui è dedicata la sezione Km 0: gli italiani. Spiccano poi la Germania, con 9 titoli, il Regno Unito, con 6, Canada e Francia, entrambi con 5 pellicole.
Il 2016 è stato già segnato dalla scomparsa di importanti personalità artistiche e culturali, che hanno lasciato una grandissima eredità. Fra questi, durante il 31° TGLFF saranno ricordati: Gianni Rondolino, con la proiezione di Un chant d’amour di Jean Genet (Francia, 1950), opera di cui rimase impressionato dopo averla vista al 7° TGLFF, a trent’anni dalla scomparsa del regista francese; Ettore Scola, con la versione restaurata di Una giornata particolare (Italia, 1977) e la presenza a Torino della figlia Silvia a sua volta sceneggiatrice; e David Bowie, del quale sarà ripercorsa la vita artistica con una selezione dei suoi videoclip più significativi.
Il 20 aprile prossimo verrà presentato il programma, con Arcobamedia che nelle due settimane successive presenterà tutti i film in Concorso, con immancabili sinossi, locandine e trailer.
Perché il cinema queer è una colonna portante della cultura glbtq, e in quanto tale merita tutte le attenzioni del caso.

Unagiornataparticolare1_bassa