Nemiche per La pelle, dove c’è amore c’è famiglia

Condividi

03-03-2016-140X200_NPLP_NODATA

Diretto da Luca Lucini e interpretato da una strepitosa Claudia Gerini e da Margherita Buy, Nemiche per la Pelle è una commedia che parte da una semplice ma dirompente idea di fondo: che succederebbe se due nemiche giurate, due donne opposte per temperamento e stile di vita si ritrovassero a condividere la più incredibile delle eredità, ovvero il figlio del loro ex-marito avuto per giunta non si sa né dove né quando?
Questo capita a Lucia e Fabiola, per un titolo che vede due donne dover crescere un figlio non loro, ritrovandosi persino dinanzi ad un giudice che deve decidere a chi affidare il piccolo.
Ed è qui che prende forza il messaggio della pellicola, che di fatto sottolinea il concetto ‘moderno’ di famiglia, svincolato dall’ambito genetico e finalmente apertosi a quello più affettivo.
Perché dove c’è amore c’è famiglia.
Una verità tanto semplice quanto travolgente, soprattutto per molti bigotti italioti che ancora oggi vedono con orrore ad una famiglia in cui a mancare è una rappresentanza genitoriale maschile e/o femminile.

‘Il film è una piccola occasione per parlare di cose importanti, perché la famiglia è un luogo d’amore che può essere creato in vari modi. Un luogo dove tanti bambini potrebbero trovare, se gli ostacoli alle adozioni non fossero così numerosi, l’affetto di cui hanno bisogno. Mi piaceva fare una commedia su queste riflessioni’.

Parole della Buy, anche autrice del soggetto, seguite da quelle di una stupenda Gerini, vera mattatrice del film:

‘Non sono due madri legate fra loro da un rapporto sessuale o affettivo, ma rappresentano un tipo di famiglia che la legge dovrebbe comunque proteggere. Per il bambino queste due donne diventano un posto sicuro e loro stesse, specchiandosi una nell’altra, migliorano e mostrano una capacità di accoglienza che non pensavano di avere’.

Da giovedì 14 aprile al cinema.