Il Salone Internazionale del Libro diventa per la prima volta GAY FRENDLY

Condividi

11219319_1128951143803196_3276089379812819777_nIl Salone Internazionale del Libro di Torino (Torino, Lingotto Fiere -12/16 maggio) ospiterà quest’anno per la prima volta nella storia uno spazio dedicato intermente ai diritti LGBT e non solo.
Infatti, grazie alla Regione Piemonte e al Coordinamento Torino Pride – di cui ricorre quest’anno il decennale – che hanno fatto proprio il convincimento che un territorio più inclusivo lo si possa costruire anche attraverso la cultura, al Salone Internazionale del Libro, presso l’Arena Piemonte – lo stand della Regione Piemonte, del Consiglio Regionale del Piemonte e della Città di Torino – sarà ospitato uno spazio dedicato ai diritti a 360 gradi gestito dal Coordinamento Torino Pride. Un luogo dove trovare, sfogliare ed acquistare le pubblicazioni dedicate a questo tema; dove essere accolti da personale qualificato per avere informazioni; uno spazio dove ogni giorno, scrittori, giornalisti, filosofi, studiosi e attivisti animeranno un ricco programma culturale.
I libri e la cultura saranno così ancora una volta, come spesso avvenuto in passato, il veicolo per formare una società più consapevole e più attenta ai diritti di tutte e tutti.
L’agorà dei diritti sarà inaugurata giovedì 12 maggio alle 12.00 alla presenza della senatrice Monica Cirinnà, del Presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino del Sindaco della Città di Torino Piero Fassino, del Presidente del Consiglio Regionale Mauro Laus, del Coordinatore del Torino Pride Alessandro Battaglia e di Silvia Stagnini.