Tutti vogliono qualcosa, Richard Linklater conferma il sottotesto gay

Condividi

 everybody-wants-some-1-1459791090

Acclamato dalla stampa americana, Tutti vogliono qualcosa è il nuovo attesissimo film di Richard Linklater, regista del pluri-premiato Boyhood interpretato da Blake Jenner, Tyler Hoechlin, Wyatt Russell e Zoey Deutch.
Un titolo esilarante e ‘sporcaccione’ ambientato nel 1981, con il giovane protagonista Jake Bradford che si trasferisce al college e prende possesso di un’abitazione insieme ai suoi compagni della squadra di baseball universitaria.
Tra cameratismi, qualche conflitto interno al gruppo e notti folli alla perenne ricerca di conquiste femminili, Jake inizia un percorso di crescita che lo porterà anche a trovare l’amore.

everybody-wants-some-1459784161
Un’opera che la critica Usa ha definito particolarmente ‘omoerotica’, con Linklater, via Vulture, che ha confermato questa visione queer. D’altronde è ovvio trovare dell’omoerotismo all’interno degli spogliatoi di una squadra di baseball, come ai tempi delle Olimpiadi greche in cui ci si sfidava direttamente nudi. Un trionfo della fisicità maschile volutamente rimarcata dal regista. C’è una scena in particolare, sotto le docce, in cui i ragazzi si ‘frustano’ il didietro con gli asciugamani, in un trionfo di jeans attillati e sguardi complici, abbracci e fisici in bella mostra, per una pellicola in uscita nei cinema d’Italia il prossimo 16 giugno.