Diversity Media Awards, stasera la premiazione che celebra media e personaggi glbtq italiani

Condividi

E’ davvero tutto pronto per la prima edizione dei Diversity Media Awards, GLAAD Awards all’italiana nati per premiare i prodotti mediali che, nel corso dell’anno, si sono distinti nel rappresentare in modo attento e rispettoso le persone gay, lesbiche, bisessuali e transessuali.
15 docenti da 11 atenei compongono il Comitato scientifico, e hanno collaborato alla validazione di 2 kit di valutazione condivisi, impostati su parametri internazionali.
9 i centri di ricerca coinvolti nell’analisi e 42 i ricercatori che hanno lavorato su oltre 200 prodotti mediali.
Live streaming su Diversity e Dplay.com, il servizio OTT gratuito di Discovery Italia, con Fabio Canino e Syria alla conduzione e ospiti come Malika Ayane, Beppe Baresi, Chef Rubio, Daria Bignardi, Luca Bottura, Luca Sofri, Valeria Marini, Enzo Miccio, Barbara D’Urso, Costantino della Gherardesca, Vladimir Luxuria, la Pina, Diego e la Vale.
Questi i candidati, tra i quali spicca una clamorosa mancanza in ambito ‘categorie’: il WEB.

CINEMA: Miglior film italiano
Io e lei
Né Giulietta né Romeo
Vergine Giurata

RADIO – Miglior programma radio
Pinocchio – Radio Deejay
Caterpillar AM – Radio2
Lateral – Radio Capital

PUBBLICITÀ – Miglior campagna
Milioni di passioni – Tim Vision (Leagas Delaney)
Microonde e gustose sorprese – Findus (Havas Worldwide)
Buone feste dalla famiglia Frozen – Disney Junior

TV – Miglior serie italiana
Un posto al sole – Rai Tre
È arrivata la felicità – Rai Uno (
Ragion di Stato – Rai Uno (Produzione Rai Fiction e Cattleya)

TV – Miglior serie straniera
Grey’s Anatomy – La7 e Fox Life
Beautiful – Canale 5
Faking It – MTV

TV – Miglior programma
Che Tempo che Fa – Rai Tre
Pechino Express – Rai Due
Italia’s Got Talent – Sky Uno
Sconosciuti – Rai Tre
Vite Divergenti – Real Time

WEB – Miglior produzione video
10percento Badhole Video
Fuori!
The Jackal

PEOPLE – Personaggio dell’anno
Chi si è distinto nel rappresentare la realtà LGBT sostenendo la causa contro pregiudizi e discriminazioni

Mika
Laura Pausini
Tiziano Ferro
Barbara D’Urso
Fedez
Daria Bignardi

PREMIO MEDIA YOUNG – Assegnato dai ragazzi delle scuole superiori che partecipano all’analisi utilizzando gli stessi strumenti di valutazione della ricerca qualitativa.
LGBT AT WORK – Un premio per chi rappresenta le persone LGBT in contesti lavorativi in termini valorizzanti, anche in ragione dei bisogni di cui esse e le loro famiglie possono essere portatrici.

PREMI ALL’INFORMAZIONE
TV – MIGLIOR SERVIZIO TG – TG1, TG2, TG3, TG4, TG5, Studio Aperto
STAMPA – MIGLIOR ARTICOLO DI INFORMAZIONE – Corriere della Sera – Internazionale – La Stampa – L’Espresso – La Repubblica – Panorama
STAMPA – MIGLIOR ARTICOLO DI COSTUME – Donna Moderna – Grazia – Oggi – SportWeek – Vanity Fair – Wired