GLAD DAY, la più antica libreria LGBT al mondo chiude – ma solo per ampliarsi e arricchirsi ulteriormente

Condividi

gladday

Nata nel 1970, Glad Day viene considerata la più antica libreria LGBT al mondo. Dal 1981 ha occupato un angusto spazio su Yonge Street, a Toronto, con 23 rappresentanti della comunità che nel 2012 si sono riuniti per acquistarla, evitandone così la triste chiusura.
Da allora la libreria è riuscita a risollevarsi, persino dinanzi ad un colosso come Amazon che ha di fatto ucciso migliaia di piccole realtà, tanto da prepararsi al grande salto.
GLAD DAY, infatti, chiude per riaprire ad un paio di isolati di distanza da dove si trova al momento, finendo finalmente nel cuore della movida gay di Toronto.
Il nuovo locale, tre volte più grande rispetto al predecessore, permetterà alla libreria di ampliare i propri servizi, tanto dall’arrivare ad offrire un bar caffetteria durante il giorno e alcool durante la sera.
Diverrà quindi una libreria-bar-cocktail bar, con palco e patio esterno.
Compromesso forse inevitabile per riuscire a sopravvivere, con una campagna di crowdfunding che ha fruttato poco più di 25.000 euro per ‘sostenere’ il trasloco. Segno di un legame culturale con la città inaspettatamente coriaceo.