Venezia 73, fuori Concorso l’Estate Addosso, primo film LGBT di Gabriele Muccino

Condividi

Schermata 2016-07-28 alle 12.58.15

Sarà presentato alla 73esima Mostra Internazionale del Cinema di Venezia l’Estate Addosso, nuovo film di Gabriele Muccino.
Un titolo dal taglio LGBT inserito all’interno di una nuova sezione, Cinema nel Giardino, con proiezioni gratuite e aperte a tutti. Una nuova sala è infatti sorta al Lido, dove fino allo scorso anno c’era l’orrendo buco del nuovo Palazzo del Cinema mai completato, ampliando ulteriormente il programma della manifestazione.

Musicato da Jovanotti e in sala a partire dal 15 settembre, il film ha come protagonista Marco, 18enne che sta per diplomarsi al liceo ma di fronte alle fatali scelte della vita è terribilmente angosciato dall’incertezza assoluta sul proprio futuro. L’estate “della maturità” subisce un improvviso colpo di scena quando, in seguito ad un incidente con lo scooter, Marco riceve dall’assicurazione un risarcimento che gli consentirà di partire per San Francisco.
Con suo grande disappunto però, anche Maria, una compagna di scuola soprannominata da tutti “la Suora”, partirà alla volta della sua stessa meta, ospite della stessa coppia di amici contattati dal compagno di classe Vulcano.
All’aeroporto di San Francisco ci sono ad attenderli due ragazzi, Matt e Paul. Quel che Vulcano non ha detto è che Matt e Paul convivono e sono una coppia gay. Irritazione e pregiudizio si manifestano immediatamente e Marco prende ancor di più le distanze da Maria “la Bigotta”.
Nonostante le premesse, nei giorni seguenti i quattro amici inizieranno a conoscersi, gettando le basi per costruire un’amicizia imprevista e sorprendente e i giorni inizieranno a trascorrere veloci e nuovi per tutti loro. Questa diventerà presto la loro Estate. Per sempre.