2016, il meglio a tematica LGBT visto in tv – Top10

Condividi

sanremo-arcobaleno-3-990x1487

Il 2016 è stato un anno clamorosamente ‘arcobaleno’, per la tv italiana.
L’anno delle unioni civili a cui il tubo catodico ha risposto fortunatamente con calore, attraverso trasmissioni apprezzate e a comparsate che sono diventate virali, portando così nelle case di milioni di italiani la ‘normalità’ LGBT. Mai tanto visibile come in questi ultimi 12 mesi.

10) Nuovi Diritti, su Canale 5 la prima unione civile tv con Fabrizio e Massimiliano ‘sposi’

14212685_1265348753476248_7747403652105029191_n
“Una scelta coraggiosa e condivisa con la Rete. È la storia di una lunga battaglia: il mio obiettivo è aiutare a cancellare i pregiudizi. Fatta la legge, ora bisogna farla vivere”. “Il loro è un nuovo diritto e con Forum voglio essere la prima a raccontarlo. Una scelta personale di cui mi assumo ogni responsabilità. Nessuno scandalo, solo un’occasione per spiegare come stanno le cose”.
Così Barbara Palombelli nel mandare in onda la prima unione civile televisiva italiana, con Fabrizio e Massimiliano sposi a Maccarese da Esterino Montino, sindaco del comune di Fiumicino nonché marito di Monica Cirinnà.

9) Nemica Amatissima, lo splendido monologo di Heather Parisi sulla diversità

‘La ragione stessa della nostra esistenza, il diverso non va condannato ma ringraziato, perchè è grazie a lui che noi esistiamo’.

Meravigliosamente Heather.

8) Un Medico in Famiglia 10, bacio gay e doppio coming out in prime time su Rai 1

schermata-2016-10-27-alle-23-17-32-1024x680

Un Medico in Famiglia è da tempo serie ‘gay friendly’. Arrivata alla decima stagione, la serie RAI si è concessa un doppio coming out e un un dolce bacio tra Oscar, da tempo dichiarato all’interno del programma, e il professore di Agnese, venuto alla luce proprio durante questa stagione. Grande clamore sui social, per un gesto d’affetto solo pochi anni fa forse inimmaginabile. Segno che anche la tv pubblica, finalmente e con colpevole ritardo, ha iniziato a vivere il nostro tempo.

7) Italia’s Got Talent 2016, la splendida coreografia d’amore degli You and Me

‘Volevamo raccontare l’amore che condividiamo l’uno con l’altro, da circa due anni. Lo sapevano solo le nostre mamme, ora lo sapete tutti quanti’.
Dopo aver trasmesso la prima proposta di matrimonio gay nella storia della tv italiana, Italia’s Got Talent ha rilanciato la posta con il bellissimo messaggio d’amore targato You & Me, ovvero Umberto e Roberto.
Perché attraverso il ballo si può far tutto, compreso dichiarare i propri sentimenti all’Italia intera.

6) Il contadino cerca moglie… e marito – arriva il contadino gay nella 2° edizione del reality FOX LIFE

schermata-2016-04-27-alle-10-24-19-1024x658

Novità LGBT nello show Fox grazie a Sebastian, contadino gay dichiarato, 46enne di Zurigo che vive in Umbria.
La vita agreste lo ha cambiato, con la sua omosessualità mai giudicata da nessuno, tra le campagne. Ed è qui, in campagna tra i suoi asini nella sua fattoria, che Sebastian ha cercato un compagno indipendente, con dei forti valori, poco superficiale e non necessariamente bello.

5) Amici, coreografie d’amore gay

tumblr_o6gsgifnhy1s7ub96o1_500
Omaggi cinematografici straordinari, quelli realizzati da Giuliano Peparini ad Amici di Maria, con una delle coreografie nata sulle note della colonna sonora di Brokeback Mountain, tra baci e amore gay.

tumblr_o6gscoacq81s7ub96o1_500

 

4) lo straordinario presenzialismo tv di Monica Cirinnà in difesa delle unioni civili

E’ andata ovunque, rispondendo sempre a tono e con enorme eleganza a chi l’attaccava sbandierando menzogne diffamanti.
Il 2016 LGBT italiano è stato a firma Monica Cirinnà, madre di una legge imperfetta ma vuoi o non vuoi chiaramente storica per il Bel Paese tutto.

3) Stato civile – L’amore è uguale per tutti – il programma sulle unioni civili

Stato civile – L’amore è uguale per tutti ha raccolto ascolti e consensi su Rai 3, prima alle ore 23:10 e a seguire in prime time, raccontando le tante storie delle prime unioni civili all’italiana diventate realtà nel corso degli ultimi 6 mesi. Il racconto di un’Italia che cambia e ci ricorda che “l’amore è uguale per tutti”, quello voluto da Daria Bignardi, per una Rai che torna a farsi ‘servizio pubblico’. Senza paura, censure e polemiche. Finalmente.

2) Sanremo Arcobaleno

sanremo-pride-744x445
5 serate rainbow in prime time su Rai 1, con una decina di milioni di telespettatori a serata e nastrini arcobaleno per quasi tutti i cantati del Festival di Sanremo più ‘LGBT’ di sempre. Uno spot costante alle unioni civili, all’epoca ancora in discussione in Parlamento, per la prima volta salite sul palco dell’Ariston.

1) Trono Gay, la storia d’amore tra Claudio e Mario

Finta o meno, la storia d’amore tra Claudio Sona e Mario Serpa andata in onda su Canale 5 per circa 4 mesi ha calamitato l’attenzione di milioni di persone, raccontando i sentimenti LGBT nel primo pomeriggio della tv nazionale come mai era successo prima. Una svolta storica per il programma di Maria De Filippi, che ha così ancora una volta saputo cavalcare i cambiamenti in corso all’interno della società tutta.

tumblr_oianjuextr1s7ub96o1_500