Golden Globe 2017, trionfa Moonlight – anticipata l’uscita italiana: 23 febbraio

Condividi

mv5bnzqxntiyodaxmv5bml5banbnxkftztgwnzqymda3ote-_v1_uy1200_cr9006301200_al_

Dietro il boom di La La Land di Daniel Chazelle (7 premi su 7, mai successo prima), ai Golden Globes 2017 c’è stato un altro vincitore.
Moonlight di Barry Jenkins, film d’apertura all’ultima Festa del Cinema di Roma che è stato eletto miglior film drammatico dell’anno.
Battuti lo splendido Manchester by the Sea, La battaglia di Hacksaw Ridge, Lion e il meraviglioso Hell or High Water.
Un trionfo LGBT che certifica la forza del titolo indipendente, sempre più in corsa verso gli Oscar.
Solo Jenkins, infatti, potrà sgambettare Daniel Chazelle agli Oscar di fine febbraio.
Interpretato da Mahershala Ali, Naomie Harris, Janelle Monae ed Ashton Sanders, Moonlight sbarcherà nelle sale d’Italia il 23 febbraio, e non più a marzo come inizialmente annunciato da LuckyRed.
Il film racconta la vita di un ragazzo di colore, dall’infanzia all’età adulta, che lotta per trovare il suo posto nel mondo, dopo essere cresciuto in un quartiere malfamato alla periferia di Miami.
Una senza tempo sulle relazioni umane e la scoperta del sé, un ritratto vivo e attuale della vita degli afroamericani e un innovativo frammento di cinema che sprigiona compassione e verità universali.
Il protagonista, che vediamo crescere durante la pellicola da bimbo a uomo, non è soltanto nero ma anche omosessuale.
Una doppia ‘piaga’, in una certa America di oggi, trattata con tatto ed eleganza da un regista ai più sconosciuto ed ora pronto al decollo definitivo.