Stasera in tv, Dirty Dancing – Balli proibiti su Italia 1 – ore 21:10

Condividi

dirty_dancing

Dovendo fare una Top10 dei cult ‘gay’ del cinema internazionale, Dirty Dancing troverebbe obbligatoriamente il suo spazio.
Anche se privo di personaggi glbtq al suo interno, infatti, la storia d’amore tra Patrick Swayze e Jennifer Grey coreografata da Kenny Ortega è da subito entrata nella storia del genere, rimanendo un classico per 30 anni.
Emile Ardolino, suo regista nonché padre di Sister Act, era poi apertamente omosessuale. A stroncarlo, a soli 50 anni, l’AIDS. Era il 1993 e sei anni prima i suoi Johnny Castle e Frances “Baby” Houseman entrarono a suon di ‘balli proibiti’ nella storia del cinema.
Vincitore di un premio Oscar e di un Golden Globe grazie a (I’ve Had) The Time of My Life, canzone portante del film cantata da Bill Medley e Jennifer Warnes, che si aggiudicarono poi anche un Grammy Award come miglior duetto, Dirty Dancing sbancò i botteghini del 1987. Costato appena 6 milioni di dollari, il film ne incassò quasi 300 in tutto il mondo, con la memorabile colonna sonora in grado di vendere milioni di copie.
Celebrerrima la trama: siamo negli anni ’60 e l’adolescente di buona famiglia Baby è in vacanza con la famiglia in un villaggio vacanze quando incontra l’istruttore di ballo Johnny Castle. Con l’aitante ballerino la giovane nasona scoprirà la passione e la sensualità della danza, imparando il significato della parola amore.
Lei cessa e lui bono, la Bestia e lo Gnocco eppure fu passione, perché nessuno poteva mettere Baby in un angolo.
Impossibile non averlo mai visto e soprattutto impossibile non rivederlo, ogni qualvolta sia di nuovo in tv.
Dirty Dancing – Balli proibiti, questa sera su Italia 1, ore 21:10.