MARIA BY CALLAS nei cinema d’Italia dal 3 al 9 maggio – poster e trailer

Condividi

locandina Letteralmente acclamato all’ultima Festa del Cinema di Roma (qui la mia recensione), MARIA BY CALLAS di Tom Wolf sbarcherà nelle sale d’Italia dal 3 al 9 maggio prossimo con distribuzione LuckyRed.
A 40 anni dalla morte della divina, un film prezioso e unico che racconta la cantante d’opera più famosa di tutti i tempi: Maria Callas.
Un documentario ricco di immagini inedite, fotografie, super8, registrazioni private, lettere e rari filmati d’archivio del dietro le quinte degli spettacoli, per la prima volta a colori. Il racconto di una vita memorabile ricostruito attraverso le parole della Callas e le storie intime dei protagonisti del suo tempo: Onassis, Marilyn Monroe, Alain Delon, Yves Saint-Laurent, J.F. Kennedy, Luchino Visconti, Winston Churchill, Grace Kelly, Liz Taylor e molti altri.
Per tre anni il regista Tom Volf ha viaggiato in ogni angolo del mondo per trovare questo materiale d’archivio straordinario, per la maggior parte inedito.
Gran parte di questo materiale è stato utilizzato per una grande mostra organizzata a Parigi (già pre-venduta a New York e a Londra per il 2018 e in via di definizione in alcuni Paesi asiatici) e per tre libri di recente o prossima pubblicazione: uno a cura delle Editions Assouline, “Maria By Callas”; un libro delle Editions La Martinière, “Callas confidential”; e un terzo volume a cura delle Éditions Fayard, con le lettere e i diari, “Maria Callas, mémoires, lettres et écrits”.
La colonna sonora è stata realizzata mettendo insieme registrazioni rare e inedite, ottenute da nastri rimasterizzati messi a disposizione da persone vicine alla Callas o da associazioni e club dei suoi fan. una raccolta incredibile di immagini e suoni d’archivio, il 50% dei quali assolutamente inediti.
Dopo Medea, girato da Pier Paolo Pasolini nel 1969, Maria by Callas – In her own words segna il ritorno della Divina sul grande schermo.
Nella versione francese del film, Fanny Ardant, che ha impersonato perfettamente la Callas in palcoscenico per Master Class e poi sul grande schermo in Callas Forever di Franco Zeffirelli, dà voce ai discorsi più intimi di Maria Callas. Per far rinascere l’immagine di Maria Callas ed essere sicuri che questo documentario incuriosisca tutte le generazioni – i giovani in particolare – il film è quasi interamente a colori. La vita della Callas viene vista sotto una nuova luce, colorata e vivace. La maggior parte del materiale d’archivio e delle foto ritrovate sono a colori. Tuttavia, parte di quello in bianco e nero è stato colorato per renderlo nuovamente attuale.
Ancora oggi Maria Callas resta tra gli artisti di musica classica più venduti al mondo, e la più apprezzata per le emozioni che trasmette attraverso il canto, eppure sappiamo pochissimo della vera Maria celata dietro ‘la Callas’. Per tutta la vita si è sentita incompresa. Conosciamo la Voce del Secolo, la Divina delle copertine patinate e degli scandali, il personaggio pubblico frequentatore del jet-set, la sua vita straordinaria, talvolta simile a un romanzo, talvolta ad un’opera tragica. Eppure nessuno mai ha scavato più a fondo.
Il regista Tom Volf lo ha fatto e ci rivela un lato di lei completamente sconosciuto, mostrandoci il conflitto tra due diverse personalità, l’una desiderosa di una vita semplice, l’altra alla continua ricerca della fama planetaria: Maria e la Callas. Nel film scopriamo una Maria fragile, sola, contrapposta a ‘la Callas’ circondata da grandi personalità: Visconti, Pasolini, Onassis, Churchill, Marilyn, Grace Kelly, il principe Ranieri, Franco Zeffirelli, Alain Delon, Yves Saint-Laurent, Pierre Bergé, Kennedy, Liz Taylor…
Ascoltiamo le parole di una Maria nascosta, dei suoi sogni di costruire una famiglia e di vivere lontano dal palcoscenico e dalle feste mondane, in conflitto con un’instancabile Callas, che ha cercato di superare i propri limiti nella speranza di avere una rentrée, nonostante i danni subiti dalla sua voce, prima di spegnersi a Parigi ad appena 53 anni.
La sua corrispondenza inedita, che copre il periodo della sua trasformazione da una giovanissima Maria a ‘la Callas’ degli ultimi anni, fa da filo conduttore alla storia, insieme ad interviste rare, alcune delle quali dimenticate, e passaggi dalla sua autobiografia inedita. Le parole della Callas ci raccontano così la sua vita vista dall’interno, permettendoci di gettare uno sguardo dietro le quinte del periodo della sua ascesa e sui segreti del suo tragico destino. In mezzo a questo conflitto, in cui una delle due alla fine dovrà cedere all’altra, il film di Tom Volf cerca di riconciliare Maria e la Callas.