God’s Own Country, il Brokeback Mountain del cinema inglese arriva su Netflix

Condividi

ezgif-3-36a45c879b

Acclamato dalla critica internazionale, candidato ai Bafta, un anno fa vincitore a Berlino del Teddy Award e trionfatore ai British Independent Film Awards con 3 riconoscimenti portati a casa, God’s Own Country di Francis Lee non ha mai trovato un distributore italiano.
E forse mai lo troverà.
Il 31 marzo la pellicola sbarcherà infatti su Netflix UK, con ampie probabilità che l’evento si verifichi anche nel Bel Paese.
Un’occasione d’oro per poter ammirare uno dei film LGBT più apprezzati di stagione.

god's-own-country-2017-003-alec-secareanu-josh-o-connor-face-to-face-field_0

Johnny Saxby è un venticinquenne che vive nello Yorkshire e lavora come allevatore di pecore. Ha sacrificato gli studi e un lavoro sicuro in città per gestire la fattoria di famiglia dopo che suo padre Martin è rimasto invalido. Johnny conduce una vita dura e piena di sacrifici, sfogandosi solamente con birre e sesso occasionale. Con l’avvicinarsi della stagione dell’agnellatura, il padre decide di assumere Georghe, un immigrato rumeno, per aiutare il figlio già provato dal duro lavoro. Inizialmente Johnny si dimostra restio nei confronti di Georghe, ma ben presto il nuovo arrivato si dimostra un valido aiuto e tra i due nasce un forte legame. Un sentimento che segna una svolta nella vita di Johnny.
Questa la trama, ispirata dalla vita personale del regista Francis Lee, che ha dovuto decidere se rimanere a lavorare nella fattoria della sua famiglia o andare alla scuola di cinema.
Nei panni dei due protagonisti Josh O’Connor e Alec Secareanu.