33° Lovers Film Festival di Torino, è boom di presenze

Condividi

coverlg_home

Si è appena concluso il 33° Lovers Film Festival – Torino LGBTQI Visions (20-24 aprile 2018), che ha visto un aumento del 20% delle presenze in sala (da 18.000 del 2017 ai 21.500 del 2018) con un giorno in meno di programmazione.
Numero da urlo a cui sommare le oltre 5.100 presenze degli eventi off.
Un andamento che conferma il forte senso di comunità che ha pervaso il festival, caratterizzato da quello spirito cinefilo, militante e pop che da sempre lo contraddistingue, un racconto-testimonianza sui diritti LGBTQI attraverso i concorsi cinematografici, gli Eventi Speciali e OFF. In aumento anche il numero dei partner culturali del Festival.
Diretto da Irene Dionisio e presieduto da Giovanni Minerba, il 33° Lovers Film Festival ha visto la partecipazione di ospiti internazionali, a partire da Rupert Everett, che ha presenziato all’anteprima nazionale del film The happy prince che lo vede nella duplice veste di attore e regista. Nei 5 giorni del festival si sono poi visti la madrina Valeria Golino, il presentatore Pino Strabioli, gli ospiti musicali Francesco Gabbani, Nina Zilli, Immanuel Casto, i giurati Pif, Concita De Gregorio, Margherita Giacobino, Lucia Mascino, Davide Scalenghe, Olga Gambari e Cosimo Terlizzi, oltre a personalità legate al mondo LGBTQI come Francesca Vecchioni o la senatrice Monica Cirinnà.  I giurati del concorso internazionale lungometraggi All the Lovers, Concita De Gregorio, Pif e Immanuel Casto, hanno scelto come vincitore: TINTA BRUTA di Marcio Reolon e Filipe Matzembacher (Brasile, 2018,118′) e hanno dato una menzione speciale a TIERRA FIRME di Carlos Marques-Marcet (Spagna, 2017, 111′).  È invece risultato vincitore del concorso internazionale documentari Real Lovers, la cui giuria è composta da Lucia Mascino, Davide Scalenghe, Margherita Giacobino, BEYOND THE OPPOSITE SEX di Bruce Hensel (USA, 2018, 89′).  Per Carlo Antonelli, Olga Gambari e Cosimo Terlizzi., giurati della sezione iconoclasta  Irregular Lovers, la miglior pellicola è FLORES di Jorge Jácome (Portogallo, 2017, 26′).  I giovani giurati del concorso cortometraggi Future Lovers coordinati da Massimiliano Quirico hanno scelto come vincitore MALIK di Nathan Carli (France, 2018, 15′).  La giuria Young Lovers ha scelto come vincitore TINTA BRUTA.  Il vincitore del Premio Stajano è invece BIXA TRAVESTY (TRANNY FAG) di Claudia Priscilla e Kiko Goifman (Brasile, 2018, 75′).

Ecco i numeri del 33° Lovers Film Festival – Torino LGBTQI Visions:

5 giorni di programmazione (1 in meno rispetto al 2017)
26.600 presenze tra sala ed eventi off
2 anteprime sold out
81 titoli in programma
6 anteprime mondiali
4 anteprime europee
52 anteprime nazionali
24 nazioni rappresentate
4 sezioni competitive e 4 Giurie
1 nuovo evento Industry
4 premi in denaro
11 location
11 eventi off
20 performance live
3 masterclass
1 workshop
10 talks
1 percorso espositivo
24 partner
7 media partner
100 studenti coinvolti
50 volontari
515 accrediti emessi (con un incremento di oltre il 20%) di cui 87 giornalisti
20.000 followers sui social network (Facebook, Twitter e YouTube) con un incremento del 20%
10.000 programmi distribuiti
2.000 scatti fotografici
30 video di cui 1 teaser, 1 spot e 5 pillole giornaliere