Euforia di Valeria Golino in corsa per la Queer Palm al Festival di Cannes 2018, il poster

Condividi

Euforia di Valeria Golino

C’è anche Euforia di Valeria Golino, secondo film da regista dell’attrice dopo il boom di Miele, in corsa per la Queer Palm al Festival di Cannes 2018.
Presentato nella sezione Un Certain Regard, il film ha come protagonisti Riccardo Scamarcio, ex della Golino nonché produttore, Valerio Mastandrea, Isabella Ferrari, Valentina Cervi e Jasmin Trinca.
Matteo (Riccardo Scamarcio) è un giovane imprenditore di successo, spregiudicato, affascinante e dinamico. Suo fratello Ettore (Valerio Mastandrea) vive ancora nella piccola cittadina di provincia dove entrambi sono nati e insegna alle scuole medie. È un uomo cauto, integro, che per non sbagliare si è sempre tenuto un passo indietro, nell’ombra. Sono due persone all’apparenza lontanissime. La vita però li obbliga a riavvicinarsi e una situazione difficile diventa per i due fratelli l’occasione per conoscersi e scoprirsi, in un vortice di fragilità ed euforia.

Il perché ci sia anche Euforia, tra i 15 film in corsa per la Palma LGBT, l’ha spiegato la stessa regista: “Nel film c’è la presenza di un personaggio omosessuale. La sua famiglia lo sa, lo ha accettato. Ma ho voluto raccontare anche che ci sono delle cose rispetto al suo essere omosessuale che sono un pò sotto traccia. Emergono quando il dramma prende piede nel film e si capisce che questa accettazione, questo “essere moderni” non è sempre facile. Riguarda tutti noi che, in fondo, abbiamo dei lati omofobi.. Nel film non è un problema però sotto sotto“.